DV4MINI E Raspberry PI un hotspot portatile verso i mondi Ham Digitali

Cari colleghi,
Dopo aver testato la Dv4mini sul mio UMPC Acer Aspire ONE con ottimi risultati, ho deciso di rendere il mio hotspot veramente portatile. Ho acquistato una Rapsberry PI2, una SdCard Classe 10 da 16 Gb, un chiavetta wifi e ho installato un ottimo file immagine nominato: “151221_Raspian_Jessie_Pi2_dv4mini_wspr.img.gz” trovato sul sito http://dv4m.ham-dmr.ch/V1.6/Linux/ARM/RaspberryPI_Images/ .

image

Questo file immagine può essere localizzato in italiano e incorpora l’ultima versione disponibile del software della DV4MINI che può essere localizzato in inglese o tedesco dal menù “Expert Settings”.

Vi ricordo sempre di aggiornare la vostra chiavetta all’ultima versione firmware prima di usare il software rilasciato il 15 dicembre 2015. Trovate tutto su http://dv4m.ham-dmr.ch/ .

In fase di test tutto si comporta molto bene, la chiavetta pare funzionare a dovere. Qualora durante la ricezione dei segnali ci siano delle interruzioni, giocate sui valori “DMR QRG CORRECTION” (io ho settato a 300hz) all’interno del menù già citato “Expert Settings”.

image

Ho avuto un pò di difficoltà con l’accesso Vnc poiché la porta 5900, dopo l’installazione, non rispondeva. Ho dovuto combattere e non poco per reinstallare questa applicazione, per fortuna, ho trovato uno script su questo sito che fa tutto da solo http://simplesi.net/auto-install-x11vnc/ , una volta installato il vnc funzionerà ma avrà una risoluzione schermo bassa dovrete cambiarla editando il file /boot/config.text e cambiando togliendo il cancelletto davanti le voci framebuffer_width and height inserendo la risoluzione adeguata e forzando hdmi. Qui trovate tutti i parametri http://elinux.org/RPiconfig

Su consiglio dell’amico e collega Luca – IZ0ZTL, effettuate tutte le operazioni direttamente con monitor, tastiera e mouse  dalla raspberry e poi remotizzate, altrimenti VNC potrebbe non partire in automatico all’avvio.

IMG-20160103-WA0019

Ho attivato sul mio cellulare Samsung S5, il Tethering e Router Wifi ed ho collegato la Raspberry a internet e in mobilità è davvero eccezionale sia sotto LTE che sotto UMTS.

Continuerò a fare test e ad aggiornare questo articolo… STAY TUNED.

Buoni QSO, 73 de IZ0RIN – Alex

10 commenti su “DV4MINI E Raspberry PI un hotspot portatile verso i mondi Ham Digitali”

  1. Ciao Alex. Mi ha incuriosito il tuo articolo e, quale utilizzatore della DV4Mini, vorrei anche io avvicinarmi alla soluzione con il Raspberry PI2 ma sono completamente ignorante in ambiente Linux seppur informatico . Avrei bisogno di un paio di consigli:
    1) E’ sufficiente un Rasp. PI2 standard o un Quad Core?
    2) Ho visto su Amazon un Kit marcato “Vilros” che mi permetterebbe con 50 Euro o poco più di avere uno starter Kit completo. Meglio un prodotto marcato Raspberry o va bene anche questo?
    3) Mi basta scaricare l’immagine di Raspian che hai linkato a questa pagina e poi farne l’upload su Raspberry o occorre metterci poi le mani?

    Ti ringrazio se vorrai darmi qualche consiglio.

    73
    Franco, IZ4MJP

    1. Ciao Franco,
      sinceramente io mi affiderei al marchio Raspberry. Basta una semplice PI2 ma ovviamente più ram e core hai più va meglio.
      Io ho comprato la mia PI2 a circa 35 euro. Se scarichi l’immagine non ci devi mettere mani a meno che acquisti anche un piccolo monitor lcd da 3.5 o 5 pollici, in quel caso la cosa si fa più complicata ma nulla di impossibile: Se ci sono riuscito io, ci possono riuscire tutti! Basta avere un pò di pazienza e trovare i comandi in rete… in ogni caso sono a tua disposizione per darti una mano! 73 de IZ0RIN – Alex

    2. Ciao Alex. Grazie per la esaudiente risposta.
      Ho ordinato un Raspberry PI2 giusto oggi. Appena mi arriva vedrò cosa riesco a combinare.
      Spero di non doverti disturbare ma vista la tua disponibilità se non saltassi fuori ti dirò qualcosa.

      73 de IZ4MJP
      Franco

        1. Ciao Alex.
          Questa mattina mi sono dedicato alla configurazione del Raspberry PI2 appena ricevuto da Amazon. In meno di 2 ore il sistema era già settato ed operativo grazie alle tue indicazioni! L’unica parte che mi ha fatto tribolare è stata in effetti quella relativa alla configurazione del VNC. Ho dovuto fare la spola tra il PC ed RSB PI2 varie volte per poter configurare il file CONFIG.TEXT che non poteva essere modificato “live”. Comunque ci sono saltato fuori e per quanto ti ringrazio per la preziosissima guida che hai postato.
          Avrei un’ultima domanda: che tu sappia il Raspberry è in grado di memorizzare le reti Wifi dove si connette in modo da collegarsi automaticamente quando ne riconosce una? Uno degli scopi per qui ho messo in piedi questa soluzione è proprio quello di portarmi dietro il RSB anche quando sono in giro per lavoro.

          73
          Franco, IZ4MJP

          1. Si ti confermo, tiene in memoria i vari hotspot che agganci e a seconda del segnale più potente, si collega.
            Sono felice che la mia guida sia servita! Buoni Qso 73 de IZ0RIN Alex

  2. Ho fatto iol donwload dell’immagine del Link che hai messo , ma il raspberryPi 2 non parte nulla..

    Forse ce il file non completo !!

    73, Maurizio I3YBD

  3. Ciao Alex, complimenti per la guida, anche io sono proprio senza esperienza… ho visto adesso che su amazon vendono il kit completo Raspberry Pi 3, va bene anche questa versione secondo te o meglio la pi2?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.