Archivi categoria: Upgrade,Modifiche,Migliorie…

Modifiche e Migliorie realizzate dai Radioamatori per le radio o gli accessori in commercio.

TYTERA – RETEVIS: Nuovo FIRMWARE DM380Tools e 35.000 contatti!

Cari Colleghi e amici, utenti del DMR e utilizzatori del Retevis RT3 o del Tytera MD380 se siete dei veri sperimentatori, per voi esiste un nuovo firmware sperimentale per le Radio DMR Cinesi dal basso costo e dalle ottime qualità. Questo firmware, consente di aggiungere delle ottime fuzionalità alla radio (led bar per la modulazione, nuovo roger beep, personalizzazioni vari, nuova immagine di apertura personalizzata, etc…) e di ottenere il database completo degli utenti DMR Mondiali… avete capito bene quasi 35.000 contatti per la vostra radio.

Uno degli sviluppatori Italiani IZ2XBZ Giorgio, raggiungibile sul canale TELEGRAM https://telegram.me/radiodmr conferma che compilato adeguatamente in ambiente linux ( Raspberry) si superano facilmente il limite dei 1000 contatti ben oltre i 35000 per le sole versioni RT3 e DM380 UHF con memoria flash da 16 K, in basso trovate la corretta PROCEDURA di aggiornamento tramite comandi con PC Linux o RASPBERRY collegato in rete, solo in questo caso e con pochi comandi, si aggiorna automaticamente sia il FIRMWARE che il DATABASE mondiale.

IMG-20160618-WA0021
molto utile la led bar per la modulazione, va sul rosso se troppo vicini o se urlate…Siete Pronti?

Se volete aggiornare – a vostro rischio e pericolo – il vostro portatile, dovete dotarvi di una raspberry o di un pc linux.

Per Comodità, di seguito vi descrivo la procedura utilizzando la raspberry (controllate in rete se ne esiste una per windows…)

Occorrente:

  • Una Raspberry
  • Una nuova scheda SD con a bordo l’ultima versione raspbian-jessy (non usate versioni con sopra DV4MINI o altro perché non funziona)
  • Un cavetto di programmazione per la vostra radio
  • Una connessione internet
  • un pò di pazienza…. HI HI HI!

Procedura:

Collegatevi alla raspberry via terminale putty o similare e al prompt dei comandi, digitate questi comandi senza il cancelletto davanti:

# sudo apt-get update
# sudo apt-get install gcc-arm-none-eabi binutils-arm-none-eabi libusb-1.0 python-usb
# sudo pip install pyusb -U
# git clone https://github.com/travisgoodspeed/md380tools.git
# cd md380tools
# sudo su

Connettete la radio al cavetto in DFU Mode (Accendete la radio tenendo premuto il ptt e il tasto direttamente sopra ad esso), la radio non si accenderà ma il led lampeggierà rosso verde, poi continuate su raspberry con i seguenti comandi:

# sudo make clean

# sudo make all flash

Se tutto è andato bene, al termine come da istruzioni su terminale raspberry, spegnete la radio e riaccendetela con il cavetto collegato, poi proseguite con:

# sudo make flashdb

Questo ultimo comando, aggiornerà la lista mondiale degli utenti DMR.

fonte: http://www.radioamatoripeligni.it/i6ibe/rt3/firmware/firmware.htm

Buon DMR!

73 de IZ0RIN

SEZZE: LA CROCE ANTENNA PER UN GIORNO, IN OCCASIONE DEL VENERDI SANTO. “3° Award Croce dell’anfiteatro”.

E’ giunta al 3° anno, l’iniziativa voluta e promossa dall’Associazione di Radio-Amatori “Onda Telematica” sezione di Latina. Da tre anni, infatti, in occasione del Venerdi Santo, l’enorme croce di Sezze viene adattata e trasformata in un antenna per dialogare con tutti i Radio-Amatori del mondo al fine di portare un messaggio di pace, unione e amicizia senza distinzione di sesso, razza o religione.

L’ideatore dell’iniziativa denominata: “3° Award Croce dell’anfiteatro” , Antonio Abbenda (I0ABU), con le sue competenze tecniche, coadiuvato dal Presidente di AOT Latina, Roberto di Lenola (IZ0RIM) e da tutti i soci, anche quest’anno sperimenterà l’uso di un mezzo di trasmissione “particolare” come i 50 metri della struttura di acciaio della croce – donata al paese nel 1952 dalle acciaierie di Terni – accordandolo in modo di farlo risuonare sulle frequenze radio-amatoriali.

Fra gli entusiasti di questa importante iniziativa anche il sindaco di Sezze, Andrea Campoli che ha autorizzato l’utilizzo della croce per questo singolare esperimento e il comandante della Polizia Locale della cittadina dell’agro pontino, Lidano Caldarozzi che con parte dei suoi uomini, Venerdi 3 aprile, preserverà la sicurezza degli eventuali curiosi.

“Sono felice di far conoscere questo nostro monumento in tutto il mondo attraverso uno strumento importante come la radio – ha commentato Abbenda – questo esperimento, ci aiuta anche a mantenere attive le nostre capacità di radioamatori nel trasformare -in caso di emergenza o estrema calamità naturale – qualsiasi struttura conduttiva in antenna, garantendo le comunicazioni anche in assenza delle classiche reti telefoniche”.

A tutti i radioamatori che si collegheranno via radio, sarà rilasciato uno speciale diploma raffigurante l’importante monumento sezzese.

Maggiori informazioni su http://www.aotlatina.it

L’HYTERA PD365 PARLA ITALIANO!

Grazie all’amico e collega Giovanni IU0AFR, il PD365 parla italiano. Come già accennatovi nella mia recensione presente nel blog sono disponibili le istruzioni e un file .dat da inserire nel CPS. In questo articolo prelevato da http://www.dmr-italia.it trovate tutto.

Aggiornamento Ver. 1.1

Per avere la lingua italiana sull’apparato andare nella cartella del software CPS dov’è l’eseguibile (C:\Programmi (x86)\Hytera\Hytera Customer Programming Software\CPS.exe).
Cliccare con il tasto destro sul file MenuCustom all’interno della cartella e premere RINOMINA.
Rinominate il file in OldMenuCustom , tenendo così una copia dell’originale in caso di errore.
Inserire a questo punto il file scaricato.

Una volta inserito, avviare il software CPS e cliccare su “General Settings”, fare doppio clic sulla voce DISPLAY CUSTOMIZATION .
N.B. In alto troverete due SCHEDE, “User Menu” e “Popup Menu”.
All’interno delle 3 colonne, solamente 2 sono in Italiano.
Scorrere quindi con il mouse alla fine delle colonne e premere il pulsante DEFAULT, assicurandosi che anche la terza colonna sia in Italiano in entrambe le schede.
Ciccare il pulsante DEFAULT prima sulla scheda “User Menu” poi su “Popup Menu”.

Dovrebbe essere valevole per la serie PD3XX e non solo. Credo forse anche per il 785 ma non ho possibilità di provarlo.

Scarica il file.DAT qui o qui MenuCustomITA

Giovanni – IU0AFR